Museo delle Civiltà

Museo Nazionale Preistorico Etnografico "Luigi Pigorini"

Giornate Europee del Patrimonio

24-25 settembre 2016

Giornate Europee del Patrimonio

Museo delle Civiltà

Museo Nazionale Preistorico Etnografico "Luigi Pigorini"

 

Sabato 24 settembre 2016

 

 

Alle 16,30, "Dialogo con un sasso che diventa Venere", liberamente tratto dal racconto semifantastico "La Venere in viaggio" di Alessandra Serges e Maria Rita De Giorgio.

Un dialogo inusuale condotto dalla stessa artista, che ci trasporta per un breve istante in un mondo lontano, cui possiamo accedere solo giocando con la fantasia: un'intervista "impossibile" con la Venere di Savignano, celebre statuetta paleolitica conservata nel Museo Pigorini.

 

Con replica presso la sala conferenze del Museo Civico Archeologico Lavinium, Pomezia (Roma) domenica 25 settembre alle 16.00.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alle 18,00, la mostra “lascio il Giappone a malincuore …” Enrico Hillyer Giglioli e il viaggio della Magenta, per ricordare i 150 anni delle relazioni commerciali tra Italia e Giappone sono esposti gli oggetti raccolti da Enrico H. Giglioli a Yokohama nel 1866, legati al mondo dei samurai, e una misteriosa figura antropomorfa, esibita nei carnevali misemono in uso nel Giappone nel XVIII e XIX secolo. I materiali sono accompagnati e contestualizzati dalle fotografie all’albumina colorate a mano realizzate da Felice Beato e Shimooka Renjō, uno dei primi fotografi professionisti giapponesi.

 

Mosso da specifiche esigenze commerciali e diplomatiche, prima fra tutte la necessità di sostenere l’industria serica minacciata dalla pebrina nell’acquisto di semi bachi in Oriente, il viaggio della Magenta (1865-68) si rivelò per il giovane Enrico H. Giglioli, anche un’irripetibile esperienza scientifica e soprattutto umana.

Il contatto con le diverse culture incontrate durante la circumnavigazione dette inizio a una straordinaria raccolta di 17.000 oggetti e 9.000 fotografie di interesse etnoantropologico che sono ora conservati nel Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”.

 

"Durante il viaggio della Magenta e dopo, nessun paese di quello dai nostri diversi, ebbe più larga parte delle mie simpatie del Giappone, nessun popolo più del giapponese. Ebbi la fortuna di essere fra quelli che iniziarono i rapporti amichevoli tra l’Italia e l’impero del Sole Levante, e fu con vera gioia che vidi le simpatie che ci mostrarono spontaneamente, negli ultimi giorni del nostro soggiorno, i rappresentanti del Governo che allora vigeva quel paese […] Lascio il Giappone a malincuore; sovente esso avrà il mio pensiero, sempre i miei voti più cordiali per il suo bene e per la sua felicità”.

 

 

Ministero per i Beni e le attività Culturali. Vai al sito

Piazza Guglielmo Marconi, 14 - 00144 Roma E.U.R. - +39 06 549521 - fax +39 06 54952310 - mail